Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non
rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su
bianco e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno
sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti
all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul
lavoro, chi non rischia la certezza per l'incertezza, per inseguire un
sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati. Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi
non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso. Muore lentamente
chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i
giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non
fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli
chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di
respirare.
Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida
felicità.

(Martha Medeiros)

domenica 15 febbraio 2009

...un giorno stupendo...



sono state le ore più belle del mondo, è stato il san valentino più bello e non potevo volere di meglio. c'eri tu, e questo mi è bastato. era troppo che non succedeva, era troppo che non stavo così bene. i tuoi baci, le tue coccole....grazie, grazie, grazie. ecco di cosa avevo bisogno, di una persona che mi dice che mi vuole bene, di una persona che mi ricorda che sono bella, di una persona che mi dice che sono speciale, di una persona che mi pensa ogni tanto, di una persona che mi chiama principessa...non smettere di fare tutto questo, ne ho davvero bisogno, ho bisogno di te e di tutto quello che mi puoi regalare. a volte la vita è davvero strana e soprattutto lo è stata con te...e mi tornano in mente molte sere, prima di ieri, quella sera dove forse tutto ha iniziato a cambiare un po', "ma se mi illudo di qualcosa?" "no non ti illuderai di niente, sta volta.." , quella volta che mi hai scritto all'una e mezza per dirmi che mi volevi bene, quell'altra dove mi hai detto che il 14 febbraio non avresti voluto nessun altra persona tranne me, e ancora quella volta in cui mi hai fatto ricordare di quell'estate dove ero stata davvero un po' stronza...e ripensando a questo che mi sembra tutto così strano, strano perchè in quell'estate non avrei mai pensato che un giorno mi avresti reso felice, almeno per qualche ora...ti voglio bene ...e non voglio perderti piccolino, non ora che ti ho trovato...e non so cosa succederà, non so come andrà a finire, di questo ho paura, ma per una volta non può andare bene anche a me? non ti stancare di me, non mi dimenticare, non sparire silenzioso come sei venuto....non farlo...resta con me.
voglio te, solo te.

fra

2 commenti:

  1. Quato e' bello l'amore ^__^un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao, il Tuo sogno finalmente si è avverato, sono felicissimo per Te e ritengo fortunatissimo il Tuo Compagno di questo splendido percorso d'Amore!

    RispondiElimina

Ciao a tutti!!!mi raccomando lasciate una traccia del vostro passaggio, mi farà piacere venirvi a trovare!